Sito realizzato da:

infosasso_150.gif

&

aps.jpg

La Via degli Dei e tutti i marchi contenuti nel presente portale sono registrati. Ogni riproduzione anche parziale è vietata. E' vietato l'utilizzo del logo della Via degli Dei senza autorizzazione, il logo è registrato per proteggerlo da usi commerciali, quindi è utilizzabile per scopi non commerciali, giornalistici. Per altri scopi si deve richiedere autorizzazione, la vostra richiesta verrà vagliata dai coordinatori. Via degli Dei - info@infosasso.it

II Tappa,

Badolo - Madonna dei fornelli

A Piedi: 

Lunghezza: 28.00 km Dislivello: +1460 m; -1038 m Tempo: 9.50 h 

In Mountain Bike:  

Lunghezza: 26.30 km Dislivello: +1301 m;  -888 m Tempo: 2.30h 

Proseguendo il sentiero si arriva a Brento e si costeggia il Centro Tutela e Ricerca di Fauna Esotica e Selvatica di Monte Adone. Sulla sinistra c’è un discesa che porta alla cima di Monte Adone (seguire il sentiero CAI 110 Monte Adone, in alternativa se si è molto stanchi si può tagliare Monte Adone proseguendo per il sentiero diretto per Brento su cui non è segnalato il numero.

Arrivati alle 2 croci di Monte Adone si gode di un bellissimo panorama.

 

Si ridiscende poi verso Brento e si segue un lungo tratto di strada asfaltata che raggiunge prima Monterumici e poi Monzuno.

Da Piazza XXIV Maggio di Monzuno si prosegue su strada asfaltata in direzione Madonna dei Fornelli si supera il bivio per Loiano e al campo sportivo,  si svolta a destra imboccando una larga carrareccia in salita. Dopo circa 20 minuti si raggiunge la località “Campagne” dove è segnalato il percorso CAI 019 – VD.

Si attraversa verso sinistra (sentiero CAI n.° 19) per entrare attraverso un cancelletto in un bel bosco di castagni fino ad arrivare al ripetitore Telecom già individuato il giorno precedente da Monte Adone.

Da qui si segue la strada sterrata fino alle case di Le Croci. Breve salita fino al Monte del Galletto e poi su sterrata si giunge a Madonna dei Fornelli (3 ore circa da Monzuno).

Davanti all’hotel Musolesi iniziano i segni del sentiero CAI n.°19 e le palle gialle che salgono fino al Monte dei Cucchi.

Attraversando una foresta si scende fino al quadrivio di Pian di Balestra, due ore circa da Madonna dei Fornelli.