Sito realizzato da:

infosasso_150.gif

&

aps.jpg

La Via degli Dei e tutti i marchi contenuti nel presente portale sono registrati. Ogni riproduzione anche parziale è vietata. E' vietato l'utilizzo del logo della Via degli Dei senza autorizzazione, il logo è registrato per proteggerlo da usi commerciali, quindi è utilizzabile per scopi non commerciali, giornalistici. Per altri scopi si deve richiedere autorizzazione, la vostra richiesta verrà vagliata dai coordinatori. Via degli Dei - info@infosasso.it

III Tappa,

San Piero a Sieve - Firenze

Lunghezza: 33.90 km  

Tempo: 3.50 h 

Da San Piero a Sieve si prende la strada sterrata, giungendo in vista della bellissima villa medicea di Cafaggiolo. Passando poi dal Castello del Trebbio si scende verso la località Tagliaferro e si raggiunge poi la Badia del Buonsollazzo, una abbazia databile intorno all’XI secolo e attualmente in abbandono (sulla facciata settecentesca si può vedere lo stemma mediceo in quanto Cosimo III dei Medici rifece la chiesa attuale inglobando il chiostro del XV secolo).

Proseguendo in mezzo al bosco si arriva al paese di Bivigliano, dove merita una sosta il convento di Monte Senario. 

Si scende poi verso Poggio le Croci, sulla strada che da Fiesole porta a Borgo San Lorenzo, e si risale al passo della Catena (in questo punto il tracciato della mtb si discosta da quello del trekking, è sempre consigliato avere la carta escursionistica!).

Si prosegue quindi verso San Michele a Muscoli, attraverso panorami inaspettati e prati in cui, nella stagione giusta, si possono vedere rare specie di orchidee selvatiche.

In breve tempo si raggiunge la piazza di Fiesole e da lì si seguono le indicazioni per Firenzepassando da Monte Ceceri, utilizzato da Leonardo come trampolino per collaudare la sua macchina del volo nel 1506.

Entrando in città attraverso il ponte sul fiume Mensola (cantato dal Boccaccio), si raggiunge Piazza della Signoria, terminando questo viaggio lungo un percorso storico meno conosciuto ma bello ed inaspettato.